Regolamenti ADR sul trasporto di merci pericolose: le novità per il 2023
Regolamenti ADR sul trasporto di merci pericolose: le novità per il 2023

Dal 1° gennaio ci saranno alcuni cambiamenti in merito al trasporto di merci pericolose, in particolare per quanto riguarda i soggetti...[...]

Nuove norme per il trasporto dei rifiuti in Austria a partire dal 01/01/2023
Nuove norme per il trasporto dei rifiuti in Austria a partire dal 01/01/2023

Il trasporto di rifiuti con un peso totale superiore a 10 ton. e con una determinata distanza dovrà essere effettuato su rotaia.[...]

Guida all’uso corretto del tachigrafo: iscriviti al corso che si terrà il 3 dicembre
Guida all’uso corretto del tachigrafo: iscriviti al corso che si terrà il 3 dicembre

Il tachigrafo è un dispositivo essenziale per ogni conducente di un veicolo commerciale. Con l'aiuto di questo dispositivo è possibile...[...]

Presso lo Studio Venos la tua pratica è assicurata
Presso lo Studio Venos la tua pratica è assicurata

Proteggi il tuo Documento di Identificazione Unificato del veicolo con un'assicurazione contro furto, smarrimento o danneggiamento.
(Servizio offerto senza costi aggiuntivi)[...]

Le aziende di autotrasporto devono pagare le quote entro il 31 dicembre 2022
Le aziende di autotrasporto devono pagare le quote entro il 31 dicembre 2022

per mantenere l'iscrizione all'Albo Nazionale degli autotrasportatori e al Registro Elettronico Nazionale (REN).[...]

previous arrow
next arrow

Responsabile Tecnico: a luglio riprendono gli esami

Gestione rifiuti

Dopo un  lungo stop, causato dal periodo di pandemia, riprendono con il mese di luglio, gli esami per diventare Responsabili Tecnici per imprese che effettuano il trasporto di rifiuti.
Questo è quanto si apprende dal Comitato Nazionale Albo Gestori. Infatti, con la decisione contenuta nella Delibera n.3 del 03 giugno 2021 ha stabilito la ripresa delle verifiche. Ora quindi potranno riprendere gli esami per conseguire la qualifica di Responsabile Tecnico nella gestione dei rifiuti nelle varie categorie 1, 4, 5, ecc.  

Tali esami per il trasporto dei rifiuti, riguardano sia le verifiche iniziali per diventare Responsabile Tecnico (RT) e quindi referente per la gestione dei rifiuti nell’impresa, sia le verifiche di aggiornamento quinquennale dei Responsabili Tecnici RT che sono già operanti ed attivi presso le imprese di trasporto rifiuti, ma che necessitano del superamento della prova al fine di mantenere la qualifica di RT.

Per smaltire l’arretrato, l’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali ha predisposto delle sedute di esame straordinarie al fine di poter dar corso al maggior numero di prove possibili e ridurre le liste d’attesa. Le sessioni d’esame aggiuntive saranno pubblicate sul sito nazionale, ove compariranno tutti gli esami programmati dalle varie sezioni regionali istituite presso le Camere di Commercio dei capoluoghi di Regione (www.albonazionalegestoriambientali.it).  

Bisogna però fare attenzione ai tempi. Infatti, dall’apertura delle sedute, i candidati hanno solamente 10 giorni per effettuare l’iscrizione e la convocazione avviene con soli 10 giorni d’anticipo dalla data. Le sessioni d’esame saranno inoltre a numero chiuso per evitare sovraffollamenti e rispettare le norme Covid.