Regolamenti ADR sul trasporto di merci pericolose: le novità per il 2023
Regolamenti ADR sul trasporto di merci pericolose: le novità per il 2023

Dal 1° gennaio ci saranno alcuni cambiamenti in merito al trasporto di merci pericolose, in particolare per quanto riguarda i soggetti...[...]

Nuove norme per il trasporto dei rifiuti in Austria a partire dal 01/01/2023
Nuove norme per il trasporto dei rifiuti in Austria a partire dal 01/01/2023

Il trasporto di rifiuti con un peso totale superiore a 10 ton. e con una determinata distanza dovrà essere effettuato su rotaia.[...]

Guida all’uso corretto del tachigrafo: iscriviti al corso che si terrà il 3 dicembre
Guida all’uso corretto del tachigrafo: iscriviti al corso che si terrà il 3 dicembre

Il tachigrafo è un dispositivo essenziale per ogni conducente di un veicolo commerciale. Con l'aiuto di questo dispositivo è possibile...[...]

Presso lo Studio Venos la tua pratica è assicurata
Presso lo Studio Venos la tua pratica è assicurata

Proteggi il tuo Documento di Identificazione Unificato del veicolo con un'assicurazione contro furto, smarrimento o danneggiamento.
(Servizio offerto senza costi aggiuntivi)[...]

Le aziende di autotrasporto devono pagare le quote entro il 31 dicembre 2022
Le aziende di autotrasporto devono pagare le quote entro il 31 dicembre 2022

per mantenere l'iscrizione all'Albo Nazionale degli autotrasportatori e al Registro Elettronico Nazionale (REN).[...]

previous arrow
next arrow

I nuovi rifiuti urbani

Bidoni per rifiuti urbani

Deliberazioni Albo Gestori Ambientali n. 4 del 22/12/2020 e n. 7 del 28/07/2021

Entrano in vigore il 1° settembre 2021 le nuove regole per l’adeguamento delle iscrizioni per il trasporto dei rifiuti speciali non pericolosi e il trasporto in c/proprio.

In base alla deliberazione dell’ANGA n. 7/2021 i soggetti iscritti o che intendono iscriversi in categoria 4 possono trasportare i rifiuti elencati nell’allegato L-quater e prodotti dalle attività dell’allegato L-quinques solo se prodotti da utenze non domestiche e gestititi al difuori del servizio pubblico di raccolta.

I soggetti iscritti o che intendono iscriversi in categoria 2-bis possono trasportare i rifiuti dell’allegato L-quater solo se derivanti dalla propria attività – se inserita nell’allegato L-quinques – ai fini del conferimento al servizio pubblico, o gestiti al di fuori dello stesso.

I soggetti iscritti all’albo ai sensi della deliberazione n. 4/2020, possono continuare a trasportare i codici dell’EER già autorizzati di cui all’allegato L-quater fino alla definizione delle modalità di adeguamento dei rispettivi provvedimenti d’iscrizione.

Le informazioni sopra riportate sono sulla base della normativa vigente in materia.

Dr.ssa Serena Grotto