Regolamenti ADR sul trasporto di merci pericolose: le novità per il 2023
Regolamenti ADR sul trasporto di merci pericolose: le novità per il 2023

Dal 1° gennaio ci saranno alcuni cambiamenti in merito al trasporto di merci pericolose, in particolare per quanto riguarda i soggetti...[...]

Nuove norme per il trasporto dei rifiuti in Austria a partire dal 01/01/2023
Nuove norme per il trasporto dei rifiuti in Austria a partire dal 01/01/2023

Il trasporto di rifiuti con un peso totale superiore a 10 ton. e con una determinata distanza dovrà essere effettuato su rotaia.[...]

Guida all’uso corretto del tachigrafo: iscriviti al corso che si terrà il 3 dicembre
Guida all’uso corretto del tachigrafo: iscriviti al corso che si terrà il 3 dicembre

Il tachigrafo è un dispositivo essenziale per ogni conducente di un veicolo commerciale. Con l'aiuto di questo dispositivo è possibile...[...]

Presso lo Studio Venos la tua pratica è assicurata
Presso lo Studio Venos la tua pratica è assicurata

Proteggi il tuo Documento di Identificazione Unificato del veicolo con un'assicurazione contro furto, smarrimento o danneggiamento.
(Servizio offerto senza costi aggiuntivi)[...]

Le aziende di autotrasporto devono pagare le quote entro il 31 dicembre 2022
Le aziende di autotrasporto devono pagare le quote entro il 31 dicembre 2022

per mantenere l'iscrizione all'Albo Nazionale degli autotrasportatori e al Registro Elettronico Nazionale (REN).[...]

previous arrow
next arrow

Revisione veicoli: dal 1° novembre gli aumenti

Revisione auto

Dal 1° novembre 2021, salvo ulteriori proroghe in extremis, saranno applicati gli aumenti alle tariffe di revisione per autovetture e altri veicoli che vengono effettuate presso i centri privati. Una disposizione del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili (MIMS) che porta gli attuali importi di € 45,00 a € 54,45. 

L’aumento è stato di € 9,95 stabilito con Decreto MIMS n.129 del 3 agosto 2021 a seguito dell’articolo 1, comma 705, della legge 30 dicembre 2020, n. 178, il quale prevede che “Al fine di adeguare la tariffa relativa alla revisione dei veicoli a motore e dei loro rimorchi, di cui all’articolo 80 del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, ai sensi del comma 12 del citato articolo 80, con proprio decreto, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, modifica la tariffa prevista dall’articolo 2, comma 1, del regolamento di cui al decreto del Ministro dei trasporti 2 agosto 2007, n. 161.”

Era quindi da 14 anni che la tariffa per le revisioni non veniva modificata. Ora con questo Decreto si avrà un aumento di € 9,95. Un aumento piuttosto significativo visto che si parla del 22% in più rispetto all’attuale tariffa per la revisione, vale a dire un aumento di circa l’1,5% per ogni anno a partire dal 2007.

Riteniamo utile però, al di là delle cifre, precisare che l’aumento non coinvolge tutte le revisioni o tutti i mezzi, bensì è riferito esclusivamente alle revisioni effettuate presso le “officine private autorizzate”. Quindi l’aumento non coinvolge i veicoli che si presentano a revisione presso le sedi della Motorizzazione Civile oppure nei centri privati ove la revisione viene effettuata da un ispettore della Motorizzazione. 

Risulta quindi evidente che l’aumento non coinvolge i “mezzi pesanti”, vale a dire i veicoli con massa complessiva superiore alle 3,5 ton oppure i veicoli per trasporto persone superiori ai 9 posti a sedere, in quanto questi veicoli hanno l’obbligo di essere revisionati da un tecnico della Motorizzazione e non possono rivolgersi ad un’officina privata autorizzata. 

Per qualsiasi info scrivere a: revisioni@studiovenos.it