Trasporto rifiuti: debutta il Modello di Documento Unico
Trasporto rifiuti: debutta il Modello di Documento Unico

Dopo numerosi rinvii, il 1° luglio debutta il “Modello di Documento Unico” ai sensi dell’art 230 c. 5, del D. lgs. 152/06 così come approvato nell’Allegato A della Delibera...[...]

Veicoli da 35 quintali: dal 21 maggio, senza attestato non si circola all’estero
Veicoli da 35 quintali: dal 21 maggio, senza attestato non si circola all’estero

Necessaria la pratica auto per richiedere la licenza comunitaria (foglio blu) fino ai 25 quintali[...]

Pratiche auto: veicolo con targa estera, ecco come comportarsi
Pratiche auto: veicolo con targa estera, ecco come comportarsi

Ecco le procedure valide per iscrivere il veicolo al REVE per cittadini con residenza all'estero o in Italia.[...]

Nuove norme europee: come cambia l’autotrasporto
Nuove norme europee: come cambia l’autotrasporto

È stato emanato un nuovo decreto dirigenziale che rimanda a una circolare ancora in fase di pubblicazione ma anticipa le novità per le imprese.[...]

Trasporti eccezionali: novità per autoarticolati e autosnodati con la Legge n.156
Trasporti eccezionali: novità per autoarticolati e autosnodati con la Legge n.156

La lunghezza massima ammessa per gli autoarticolati e gli autosnodati, la quale passa da 16,50 a 18,75 metri.[...]

previous arrow
next arrow

31 dicembre 2021: scadenza versamento quote albo autotrasporto

Parco veicoli autotrasporto

In Gazzetta Ufficiale n.254 del 23 ottobre 2021 è stata pubblicata la Delibera del Ministero delle Infrastrutture e delle Mobilità Sostenibili, con la quale si stabiliscono importi e modalità di pagamento delle quote di iscrizione all’Albo degli Autotrasportatori di cose per conto di terzi.

Le tariffe per il versamento della quota sono rimaste invariate rispetto a quelle dell’anno precedente. L’ammontare della tassa da pagare e versare all’Albo viene stabilito in funzione al numero di veicoli in proprietà dell’Impresa, al tipo di veicolo (autocarro, rimorchio, trattore) ed alla portata. Saranno quindi le caratteristiche del parco veicolare dell’Impresa di trasporto che determinano l’importo da pagare. 

Per effettuare il pagamento sarà necessario collegarsi al portale, seguire i vari passaggi di accreditamento, visualizzare e verificare il parco veicolare proposto, effettuare eventuali controlli e comunicazioni all’Albo degli Autotrasportatori se vengono rilevate difformità ed infine pagare nelle modalità previste. 

La procedura di pagamento potrà essere affidata completamente allo Studio Venos Srl che come sempre dopo aver effettuato le dovute verifiche si occupa di gestire il dovuto pagamento ed effettuare le dovute comunicazioni presso l’Albo Conto Terzi.

Il termine entro il quale effettuare il pagamento è il 31 dicembre 2021, la quota viene versata per l’annualità del 2022

Per affidare il servizio di pagamento della quota annuale allo Studio Venos Srl sarà sufficiente scrivere all’indirizzo: merci@studiovenos.it