Come ottenere la patente di guida internazionale per guidare all’estero presso lo Studio Venos  
Come ottenere la patente di guida internazionale per guidare all’estero presso lo Studio Venos  

La patente di guida internazionale è una traduzione ufficiale della patente di guida...[...]

Come guidare in Germania e gestire la vignetta ecologica
Come guidare in Germania e gestire la vignetta ecologica

Il sistema stradale tedesco è ben organizzato, quindi abituarsi a guidare qui non richiede molto tempo. Tuttavia ci sono limiti, regole e normative che devi conoscere prima di...[...]

Corso autotrasporto conto terzi – 74 ore
Corso autotrasporto conto terzi – 74 ore

Da giovedì 3 novembre partirà il corso necessario per ottenere l'attestato di abilitazione all'esercizio della professione di trasportatore su strada di cose per conto di[...]

8 settembre 2022 – variazione d’orario uffici di Pordenone
8 settembre 2022 – variazione d’orario uffici di Pordenone

Gli uffici di Pordenone resteranno chiusi nella giornata di giovedì 8 settembre 2022, in occasione del Santo Patrono.
Riapriranno regolarmente venerdì 9 settembre.[...]

Credito d’imposta su gasolio per l’autotrasporto: ulteriori indicazioni dal Ministero
Credito d’imposta su gasolio per l’autotrasporto: ulteriori indicazioni dal Ministero

In attesa del via il Ministero ha fornito ulteriori chiarimenti sulle modalità di erogazione del decreto d'imposta sul gasolio per gli...[...]

previous arrow
next arrow

Trasporti eccezionali: novità per autoarticolati e autosnodati con la Legge n.156

auto-articolato

La Legge 9 novembre 2021 n.156 ha introdotto la modifica dell’Art. 61 del Codice della Strada, andando a modificare la lunghezza massima ammessa per gli autoarticolati e gli autosnodati, la quale passa da 16,50 a 18,75 metri.

Tuttavia va fatta una precisazione riguardante il fatto che il Regolamento del Codice della Strada andrà modificato di conseguenza, per consentire la circolazione con semirimorchi in grado di far sì che la lunghezza complessiva arrivi anche a vuoto al valore di 18,75 metri. Ad oggi, permanendo il vincolo di 12 metri della distanza tra perno ralla e filo posteriore (che appunto attiene al Regolamento del C.D.S che non è ancora stato modificato), la lunghezza a vuoto degli articolati rimane sempre limitata di fatto a 16,50 metri, salvo l’aumento – già in atto da parte di alcune case costruttrici – della lunghezza del trattore stradale.

Invece è fin da ora possibile circolare ad una lunghezza di 18,75 metri, raggiunta per effetto della sporgenza del carico, e quindi un articolato lungo 16,50 metri, con una sporgenza del carico di 2,25 metri che va quindi a raggiungere la lunghezza complessiva di 18,75 metri non è più da considerarsi eccezionale in lunghezza e pertanto può circolare senza bisogno della relativa autorizzazione degli enti stradali.

Ciò è stato di recente confermato anche dalla Circolare del Ministero dell’Interno Prot. 300/STRAD/1/0000014520.U/2021 del 28/12/2021 di cui alleghiamo l’estratto.