SISTEMA CARGOS. Gli adempimenti per il noleggio dei veicoli
SISTEMA CARGOS. Gli adempimenti per il noleggio dei veicoli

Il Sistema di Tracciamento dei Veicoli Concessi a Noleggio attivato per contrastare fenomeni legati al terrorismo. [...]

Pronti, partenza, via! Come far decollare la vostra attività di autotrasporto fino a 35 quintali.
Pronti, partenza, via! Come far decollare la vostra attività di autotrasporto fino a 35 quintali.

Aperte le iscrizioni del corso di formazione professionale organizzato da Studio Venos.[...]

Nazionalizzazione veicolo con targa estera
Nazionalizzazione veicolo con targa estera

Hai acquistato l'auto all'estero? Per poterla guidare legalmente in Italia va registrata e immatricolata.
Scopri come possiamo aiutarti![...]

Buone Feste! I nostri orari per le festività
Buone Feste! I nostri orari per le festività

Gli orari dei nostri uffici di Pordenone e Portogruaro subiranno delle variazioni per le festività. Scoprile in questo articolo. Buone Feste! [...]

Come prepararsi al calendario dei divieti del traffico veicolare nel 2023
Come prepararsi al calendario dei divieti del traffico veicolare nel 2023

Preparati per tempo alle interruzioni del traffico veicolare che si verificheranno durante le festività e i periodi feriali del 2023.[...]

previous arrow
next arrow

Trasporto rifiuti: debutta il Modello di Documento Unico

Trasporto rifiuti: Documento Unico

Dopo numerosi rinvii, il 1° luglio entra in vigore il “Modello di Documento Unico” ai sensi dell’art 230 c. 5, del D. lgs. 152/06 così come approvato nell’Allegato A della Delibera dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali n. 14 del 21 dicembre 2021.

Quali cambiamenti introduce il Documento Unico?

I rifiuti si generano dall’attività di pulizia manutentiva delle reti fognarie di qualsiasi tipologia e si considerano prodotti dal soggetto che svolge l’attività di pulizia manutentiva.
Questo comporta che il manutentore può raggruppare temporaneamente presso la sede legale/unità locale i rifiuti prodotti o conferirli direttamente in impianto.

I rifiuti interessati da questa normativa sono EER 200304 – fanghi delle fosse settiche – ed EER 200306 – rifiuti della pulizia delle fognature – e verranno gestiti attraverso il Documento Unico o con il classico formulario.

Il Documento Unico può essere usato dai diversi luoghi in cui viene effettuata la pulizia manutentiva, fino al raggruppamento temporaneo oppure direttamente in impianto autorizzato al trattamento o che ha effettuato la comunicazione in procedura semplificata.

Il formulario art. 193, D. Lgs. 152/06 deve essere usato per il trasporto dei rifiuti dal raggruppamento temporaneo all’impianto di destino finale.

In entrambi i casi deve esserci l’integrazione con il registro di carico e scarico.

Come va compilato il Documento Unico?

Così come previsto dalla Delibera n. 4 del 21 aprile 2022, dal 1° giugno al 30 giugno 2022, il modello è in fase di sperimentazione per testarne la funzionalità.

La numerazione unica di identificazione e la vidimazione del modello di formulario contenuto nell’allegato “A” alla deliberazione verranno apposte in modalità virtuale. Ciò avverrà mediante l’interconnessione applicativa del portale dell’Albo nazionale Gestori Ambientali con il servizio esposto dal sistema Vi.Vi.FIR, raggiungibile attraverso la rete delle Camere di Commercio.

Il Gestore dovrà preventivamente accreditarsi, secondo le regole in uso nel sistema Vi.Vi.FIR, per attivare l’interoperabilità applicativa anche sul nuovo modello di formulario contenuto nell’allegato “A” alla deliberazione n. 14 del 21 dicembre 2021.

Per qualsiasi dubbio o consulenza sul Trasporto Rifiuti contattaci al numero 0434 536093,
oppure scrivi ad ambiente@studiovenos.it