Trasporti eccezionali: cosa cambia con il Decreto Infrastrutture
Trasporti eccezionali: cosa cambia con il Decreto Infrastrutture

Con il Decreto Infrastrutture sono state apportate modifiche riguardanti i limiti di peso e di sagoma della merce...[...]

Novità! Immatricolazione macchine agricole anche per privati e aziende non agricole
Novità! Immatricolazione macchine agricole anche per privati e aziende non agricole

La disciplina di circolazione delle macchine agricole è stata modificata e presenta delle interessanti novità.[...]

Europa libera tutti!
Europa libera tutti!

Con il Reg. UE 2020/1055 si riscrive l'autotrasporto europeo togliendo le barriere all'ingresso. Nulla più ostacola l'accesso al mercato, vale a dire: addio alle cosiddette "licenze di trasporto". [...]

Distacco autista: modello di comunicazione preventiva
Distacco autista: modello di comunicazione preventiva

Emanata da Ministero del Lavoro e INPS la circolare che regolamenta la comunicazione di distacco dell'autista che effettua trasporti verso paesi comunitari. [...]

31 dicembre 2021: scadenza versamento quote albo autotrasporto
31 dicembre 2021: scadenza versamento quote albo autotrasporto

A fine anno scade il termine per il pagamento della quota di iscrizione all'Albo degli Autotrasportatori.
[...]

previous arrow
next arrow

Esame RT

Deliberazione n. 1 del 10 marzo 2021

A seguito della situazione epidemiologica causata dal Covid-19 l’Albo gestori ha dovuto sospendere le verifiche di aggiornamento e abilitazione per i responsabili tecnici. In particolare, a partire dal 2 gennaio 2021 i responsabili tecnici in carica alla data del 16 ottobre 2017 avrebbero potuto iniziare a sostenere le verifiche di aggiornamento e idoneità, ma la sospensione delle verifiche programmate sta creando delle difficoltà in particolare alle aziende che non hanno la possibilità di modificare la classe di iscrizione non potendo dimostrare i requisiti previsti dall’Allegato A della Delibera n. 6 del 30/05/2017.

L’Albo Gestori Ambientali è intervenuto con una soluzione d’emergenza per i soggetti iscritti che avessero l’esigenza di procedere ad un cambio classe all’interno della stessa categoria, quindi in deroga alle disposizioni generali, a chi può dimostrare gli anni di esperienza professionale, è data la possibilità di assumere l’incarico per una classe superiore a quella attualmente ricoperta.

Attenzione: la deroga ha una scadenza e si applica per i 6 mesi successivi dalla ripresa delle verifiche di idoneità. Non si tratta di una dispensa ma di un rinvio, quindi permane l’obbligo di adeguarsi sostenendo la verifica entro il termine del periodo transitorio.