Regolamenti ADR sul trasporto di merci pericolose: le novità per il 2023
Regolamenti ADR sul trasporto di merci pericolose: le novità per il 2023

Dal 1° gennaio ci saranno alcuni cambiamenti in merito al trasporto di merci pericolose, in particolare per quanto riguarda i soggetti...[...]

Nuove norme per il trasporto dei rifiuti in Austria a partire dal 01/01/2023
Nuove norme per il trasporto dei rifiuti in Austria a partire dal 01/01/2023

Il trasporto di rifiuti con un peso totale superiore a 10 ton. e con una determinata distanza dovrà essere effettuato su rotaia.[...]

Guida all’uso corretto del tachigrafo: iscriviti al corso che si terrà il 3 dicembre
Guida all’uso corretto del tachigrafo: iscriviti al corso che si terrà il 3 dicembre

Il tachigrafo è un dispositivo essenziale per ogni conducente di un veicolo commerciale. Con l'aiuto di questo dispositivo è possibile...[...]

Presso lo Studio Venos la tua pratica è assicurata
Presso lo Studio Venos la tua pratica è assicurata

Proteggi il tuo Documento di Identificazione Unificato del veicolo con un'assicurazione contro furto, smarrimento o danneggiamento.
(Servizio offerto senza costi aggiuntivi)[...]

Le aziende di autotrasporto devono pagare le quote entro il 31 dicembre 2022
Le aziende di autotrasporto devono pagare le quote entro il 31 dicembre 2022

per mantenere l'iscrizione all'Albo Nazionale degli autotrasportatori e al Registro Elettronico Nazionale (REN).[...]

previous arrow
next arrow

Regolamento UE 2020/1055: riforma autotrasporto conto terzi

Entra in vigore Regolamento UE 2020/1055 che riforma l'autotrasporto di cose conto terzi - Studio Venos / Agenzia di pratiche auto Pordenone

Entra in vigore Regolamento UE 2020/1055 che riforma l’autotrasporto di cose conto terzi

Enrico de Nicola, primo presidente della Repubblica Italiana, era solito citare una frase del politico e oratore greco Demostene: “Fare le leggi è nulla, applicarle bene è tutto!”.
Oggi a distanza di oltre duemila e quattrocento anni dal politico greco, le cose sono decisamente peggiorate: anche fare il nulla, cioè le Leggi, è diventato complesso!

Dimostrazione è il Reg. UE 2020/1055 che da oggi 21 febbraio 2022 trova piena applicazione. Peccato che il Governo non sia riuscito ad emanare in tempo i Decreti che permettano di modificare, ove possibile, il citato Regolamento o perlomeno chiarire alcuni aspetti.
Sta di fatto che oggi regna il caos! 

L’applicazione della norma che interessa i principali requisiti legati all’accesso alla professione dell’autotrasporto, vale a dire l’idoneità finanziaria, la capacità professionale, l’idoneità professionale e lo stabilimento, avverrà interpretando “letteralmente” il Regolamento UE ma senza alcuna esplicita nota da parte del Ministero.

Da oggi quindi dovrebbe prendere forma una liberalizzazione del mercato.
Per avviare nuove attività ed immatricolare veicoli sarà sufficiente dimostrare l’accesso alla professione attraverso i requisiti già citati senza però, a quanto pare, dover dimostrare l’accesso al mercato, vale a dire l’acquisto della cessata attività (c.d. licenza) oppure le altre forme previste dalla norma. 

Non è dato sapere se le procedure da oggi in vigore rimarranno tali nei mesi successivi. Già nel novembre del 2011 abbiamo vissuto un periodo transitorio per la mancanza della normativa nazionale che modificò, l’allora entrata in vigore del Reg. 1071/2009, solamente tre mesi dopo, vale a dire nel febbraio 2012. La storia quindi si ripete, noi rimaniamo in attesa di capire come e se l’attuale Regolamento verrà modificato. 

Le modifiche potrebbero arrivare, non si sa quando, dallaLegge di delegazione Europea 2021 attualmente in discussione al Senato che dopo la sua approvazione e pubblicazione in Gazzetta Ufficiale potrà delegare il MIMS ad emanare i necessari Decreti attuativi.
Fino ad allora “Io speriamo che me la cavo”

Mai come in questo momento è importante farsi supportare, per l’espletamento delle proprie pratiche, da consulenti esperti quali sono gli Studi di Consulenza Automobilistica.

Per maggiori informazioni non esitate quindi a contattarci:
merci@studiovenos.it 
oppure 0434 536093.

Studio Venos. Agenzia Pratiche Auto. Pordenone.