Studio Venos / Agenzia di pratiche auto e nautiche Pordenone e Portogruaro
Da Telepass a UnipolMove: come fare il cambio e sfruttare le offerte
Da Telepass a UnipolMove: come fare il cambio e sfruttare le offerte

A partire dal 1° luglio 2024, i costi di abbonamento a Telepass subiranno un notevole incremento, arrivando a 3,90 euro [...]

MUD 2024: prorogata al 1° luglio 2024 la scadenza per la presentazione
MUD 2024: prorogata al 1° luglio 2024 la scadenza per la presentazione

La tanto attesa proroga per la presentazione del Modello Unico di Dichiarazione Ambientale (MUD) 2024 è finalmente ufficiale. Con il [...]

Registrazione dei veicoli per il trasporto di sottoprodotti
Registrazione dei veicoli per il trasporto di sottoprodotti

Implicazioni e necessità della registrazione dei veicoli per il trasporto di sottoprodotti Rilevanza della registrazione nel settore dei sottoprodotti di [...]

MUD e albo ambientale 2024: guida alle scadenze
MUD e albo ambientale 2024: guida alle scadenze

Scadenze e assistenza per la conformità ambientale Importanza del modello unico di dichiarazione ambientale (MUD) 2024 La presentazione del MUD [...]

Studio Venos ti supporta nell’iscrizione all’esame per l’idoneità professionale nel trasporto merci 2024
Studio Venos ti supporta nell’iscrizione all’esame per l’idoneità professionale nel trasporto merci 2024

Affidati a Studio Venos per la procedura di iscrizione all’esame di idoneità professionale per autotrasportatori, necessario per aprire un’impresa di [...]

previous arrow
next arrow

Nomina consulente ADR a che punto siamo

Nomina consulente ADR

A partire dal 1 gennaio 2023 è scattato l’obbligo di nomina, in determinate condizioni, del consulente ADR anche per gli speditori.

Il testo ADR prevede che le esenzioni per la nomina del consulente siano stabilite da ciascuno Stato aderente all’accordo.

A fine dicembre il MIT con la circolare n. 0040141.21-12-2022 estendeva le esenzioni previste dal DM 04/074/2000 per i trasportatori anche agli speditori.

Il DM indica nel testo che i soggetti che possono beneficiare dell’esenzione dall’obbligo di nomina sono i trasportatori e i caricatori di merci/rifiuti classificati ADR mentre gli imballatori rimangono sempre obbligati.

Il DM prevede l’esenzione dalla nomina del consulente solo per le merci che rispettano le condizioni del capitolo 3.4 (merci imballate in quantità limitata) o se le attività di carico e trasporto sono riferite alla colonna 2, categoria di trasporto 3 della tabella ADR 1.1.3.6 (quelle che hanno un rischio più basso) e a condizione che non si superino le 24 operazioni annue, massimo 3/mese con un totale complessivo inferiore a 180 ton/anno. Tutte le condizioni devono valere contemporaneamente, questo vuol dire che se la nostra merce/rifiuto non appartiene alla colonna 2 categoria di trasporto 3 non può godere dell’esenzione anche se si rispettano le condizioni di operazioni annue, mensili o le quantità.

Restano sempre escluse dall’obbligo di nomina ai sensi della circolare del MIT del 14/11/2000 le materie della categoria di trasporto 4.

Ricordo che rimane obbligato alla nomina chiunque effettui operazioni di imballaggio e anche la formazione degli operatori coinvolti resta obbligatoria.

Ai sensi del capitolo ADR 1.5 la Gran Bretagna ha promosso un accordo multilaterale (M351) per derogare all’obbligo di nomina del consulente ADR per lo speditore, ma al momento è stato sottoscritto oltre cha dalla Gran Bretagna solo dalla Repubblica di San Marino.

Contattaci per supporto!

Le imprese interessate possono inviare una mail allo Studio Venos, all’indirizzo: ambiente@studiovenos.it
Noi ci occuperemo di supportarvi nella presentazione della domanda di finanziamento.